Il problema della dipendenza da gioco

La Corea del Sud è forse il leader mondiale in termini di trattamento del gioco d’azzardo e della dipendenza da Internet. Con l’arrivo della banda larga più veloce del mondo, il governo della Corea del Sud spende diversi milioni all’anno per identificare e trattare il gioco d’azzardo e i tossicodipendenti da internet. Circa l’8% della popolazione in età del paese di età compresa tra 9 e 39 anni soffrono di dipendenza da internet, che potrebbe diventare poi una dipendenza dal gioco d’azzardo una volta arrivati alla maggiore età.

Alcuni vedono la Corea del Sud come una finestra verso il futuro: anche altre nazioni, inclusa l’Italia, vedrà una ondata di diffusione del gioco d’azzardo e della dipendenza da Internet quando la nostra infrastruttura tecnologica migliorerà. Altri, invece, dicono sono due cose diverse e non collegate tra di loro.

Quel che è certo, è che a volte anche in Italia si sente di una persona o di una famiglia rovinata dal gioco d’azzardo, dunque è un problema che potrebbe toccare tutti, quando meno ci si attende, e non è una cosa che tocca solo chi sceglie alcuni giochi, come le slot machine online, piuttosto che altri, come il poker online.

Come riconoscere il problema della dipendenza dal gioco d’azzardo

Ecco i primi cinque segnali di allarme che evidenziano quando una persona dovrebbe cercare un aiuto professionale perché sta correndo seriamente il rischio di sviluppare una grande dipendenza dai giochi d’azzardo.

Non si svolge più una vita regolare. Se una persona gioca ai casino online per tutta la notte e dorme durante il giorno, può essere un messaggio di avviso che si deve cercare un aiuto professionale. Anche perché, questo primo punto si lega al secondo, ovvero non si va più a scuola o a lavoro, con tutto quello che ne consegue (perdita di esami all’università, di anni scolastici o del posto di lavoro).

Se si sente la necessità di giocare somme sempre più grandi per avere la sensazione di divertirsi, probabilmente c’è qualche cosa che non va. Il gambling è divertente anche con poco, e così dovrebbe rimanere.

Modificazioni di umore. Alcune persone che sono dipendenti dal gambling diventano facilmente irritabili o ansiose quando si disconnettono, o quando sono costrette a farlo.

Astinenza. Alcune volte i giochi d’azzardo generano una dipendenza che si può ricollegare alla tossicodipendenza, ovvero generano astinenza nei periodi in cui non si sta di fronte allo schermo del computer a cercare quel colpo di fortuna.

About the author

Francesco Siri

View all posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *