Lo stato dell’industria Italiana

L’incidenza dell’industria sull’economia italiana è notevole, è un dato di fatto. Il nostro PIL dipende molto dalle vendite di ciò che viene prodotto in fabbrica e, fino a che questo settore non tornerà a decollare, ci saranno grandi difficoltà per la nostra forza economica.

Fino ad ora il 2015 ci ha regalato poche novità positive e in tanti sperano in questo nuovo anno, anche se alcune previsioni sembrano un po’ deludenti.

Fino ad ora la produzione industriale italiana destagionalizzata sta rallentando rispetto ad inizio anno, in maniera nei confronti del mese di gennaio. L’industria italiana appare in ogni caso fuori dalla stagnazione, anche se in alcuni casi appena fuori dal limite superiore della stessa, un dato che comunque rimane leggermente positivo.

Questo fa sperare che una ripresa, benché molto debole e “a tratti” sia possibile. C’è da considerare, in ogni caso, che la produzione industriale si trova ancora al 23,8% in meno rispetto all’apogeo ante-crisi, aprile 2008.

Quali sono i settori che hanno fatto meglio delle attese? E quali, invece, quelli in maggior difficoltà?

Ecco i migliori 4:

  • gomma e materie plastiche;
  • fabbricazione di macchinari ed attrezzature varie;
  • riparazione ed installazione macchinari;
  • metallurgia.

Ecco, invece, i peggiori 2, che poi sono gli unici che ancora non sono riusciti a far registrare un incremento nel corso dei mesi passati:

  • energia elettrica;
  • settore tessile.

Cosa aspettarci nei prossimi mesi dall’economia italiana? Quale sarà lo stato delle cose?

Si presuppone che potremo vedere una crescita abbastanza costante, una salita che potrebbe aiutare la nostra economia a crescere e finalmente farci tornare a star meglio in maniera definitiva.

Tra i settori che, si prevede, dovrebbero andar meglio, c’è anche quello delle auto e dei vari “accessori” ad esse legati, come la produzione degli pneumatici, ad esempio. A confermarlo è Marco Tronchetti Provera, attuale a.d. di Pirelli, azienda italiana leader nel settore delle gomme per vetture.

Di fianco al Tronchetti Provera, imprenditore milanese, si pongono anche altri manager in vari settori, oltre al ministro dell’economia Pier Carlo Padoan, il quale ha fatto sapere che la crescita italiana è incoraggiante e che potremmo vedere, nel corso dei prossimi mesi, un’accelerazione.

About the author

Francesco Siri

View all posts